3 Food Blogger siciliani da tenere d’occhio

/ Cucina, Sneak Peek

Abbiamo intervistato 3 food blogger siciliani da tenere d’occhio sul web e le loro ricette confermano non solo che la dieta mediterranea è la migliore al mondo, ma anche che la cucina siciliana ha una marcia in più.

Il cibo è (anche) social, e come tale va “condiviso”. A dare il buon esempio ci pensano 3 food blogger siciliani da tenere d’occhio!

Riuso degli scarti alimentari, tutela dell’ambiente, Km 0 e rispetto della stagionalità dei prodotti, sono i temi su cui si basa la filosofia culinaria di Deliziando, Abbassoicibipronti e Incucinacoltony.

Che siano fedeli alla tradizione o rielaborate in chiave moderna, le loro ricette hanno lo scopo di valorizzare i prodotti tipici siciliani.

Volete un piccolo assaggino? Andiamo alle presentazioni! Ecco i 3 food blogger siciliani da tenere assolutamente d’occhio! Parola di Sneak Peek!

DELIZIANDO di Roberta Favazzo

La blogger Roberta Favazzo è un pioniere digitale.

Occhi azzurro cielo e una timidezza che si dissolve al contatto con la tastiera del pc. Dietro i fornelli ci sta fin da quando era bambina. Roberta vive a Capo d’Orlando, è food blogger, food writer e photographer. Collabora attualmente con diverse testate on line – tipo DeAgostini, Blogo, Agrodolce,… – per le quali crea contenuti e realizza ricette. E’ da considerarsi a tutti gli effetti un pioniere digitale.

La storia di questa food blogger inizia circa 10 anni fa, quando scrivere sui forum cominciava a non bastarle più e il web era ancora vergine. Sentiva l’esigenza di avere uno spazio tutto suo da riempire con “cibo, foto e pensieri sparsi”. Decide a quel punto di aprire un blog, che chiama Deliziando, e già il nome promette bene.

Con un po’ di pazienza, tanta costanza, inesauribile ispirazione, il suo piccolo blog cresce così velocemente che qualche anno dopo abbandona definitivamente il vecchio impiego e s’incammina verso quello che oggi è il suo lavoro a tempo pieno.

La parte più difficile è l’allestimento del set: faccio come minimo 50 scatti a un solo piatto per poi usare una sola foto.

FAVE FRESCHE CON LA BUCCIA

Le fave fresche con la buccia sono un piatto povero tipico della tradizione siciliana.

La ricetta delle fave fresche con la buccia è un piatto povero tipico della tradizione siciliana. Ma questa in particolare, ci racconta Roberta, è una versione presa in prestito dalla suocera. Poche materie prime, ma rigorosamente fresche e bio: combinandole insieme si da vita a un gusto indimenticabile.

L’odore del soffritto di aglietto fresco, olio extra vergine d’oliva e peperoncino, mette già l’acquolina in bocca. Il finocchietto selvatico è indispensabile. Una volta rosolato il tutto si può spolverare il pan grattato. I baccelli delle fave, che solitamente vengono gettati via, diventano protagonisti assoluti di un contorno da leccarsi i baffi.

E’ una ricetta veloce che vi conquisterà con la sua semplicità. Roberta lo classifica come uno dei suoi piatti primaverili preferiti. Che non diventi anche il vostro?

ABBASSOICIBIPRONTI  di Myriam Merendino

Myriam Merendino
Myriam Merendino, autrice di Abbassoicibipronti.

Anche da Bologna, dove studia chimica (con un occhio di riguardo agli alimenti), Myriam urla abbassoicibipronti! La sua è una cucina consapevole ed eco-friendly: da quando un’intolleranza alimentare la costrinse a sperimentare ricette a prova di chef ma facilmente riproducibili in casa, la nostra food blogger messinese ha fatto di necessità virtù.

Paladina del km 0, sfrutta la sua creatività per promuovere la cultura plastic free: al bando imballaggi e surgelati! Abbasso i cibi pronti perché, oltre a non mantenere le proprietà nutritive della materia prima (il cui basso costo dipende da una qualità scadente e dall’industrializzazione dei processi di lavorazione), hanno un forte impatto ambientale.

Abbassoicibipronti è sia uno scanzonato sfottò ai cuochi più svogliati, che un tentativo ironico e accattivante di sensibilizzare in cucina sul tema del rispetto dell’ambiente.

A volte bastano soli 5 minuti in più per mangiare bene: se voglio una cotoletta, perché dovrei comprarla surgelata? Prendo un uovo, impano la carne e avrò la mia bella cotoletta!

BRICIOLE DI BISCOTTO, RICOTTA, PERLE DI ARANCIA E CIOCCOLATO

DOLCE DI MYRIAM MERENDINO
L’ingrediente principale è la ricotta di pecora aromatizzata agli agrumi.

La ricetta di abbassoicibipronti racconta l’anima dolce e un po’ barocca della Sicilia. Si tratta di un dolce al cucchiaio che ne celebra i contrasti geografici. L’ingrediente principale è la ricotta di pecora aromatizzata agli agrumi.

Nella ganache al cioccolato di Modica, il sale marino di Marsala sferza i granelli di zucchero. Ma la funzione del sale nel dolce è anche quella di solleticare le papille gustative e renderle più reattive alla percezione del gusto. La componente croccante è data da un crumble con briciole di biscotto alla mandorla pizzuta d’Avola. Le perle d’arancia, incastonate come gemme preziose, sono finto caviale ricavato dalla sferificazione, principio base della cucina molecolare.

Una combinazione di più consistenze per equilibrare l’armonia di sapori che esplode in bocca. Un unico dolce per portare la Sicilia a tavola ed esaltare le sue tipicità, rinomate in tutto il mondo. La ricetta è pubblicata su iFornelli, l’app del campione di MasterChef Italia Valerio Braschi.

Photo credits | Maurizio Artusi

INCUCINACOLTONY di Tonino Alessi

Tonino Alessi
Il food blogger “pitagorico” Tonino Alessi.

Tonino vive e studia a Torino, e fin qui nulla di  strano. Indagando ancora un po’, si scopre che di   giorno è un ingegnere, mentre al calar del sole si   trasforma in un food blogger pitagorico. Tra i   fornelli c’è finito a seguito di un percorso  alimentare che gli ha fatto perdere 30 kg.


Curiosando un po’ sul suo profilo Instagramincucinacoltony, lo si vede in compagnia dei volti  femminili della cucina italiana, come Sonia   Peroraci (founder di GialloZafferano) e Alida Gotta (concorrente di MasterChef). Postare le foto delle sue ricette sul suo blog, curarne l’impiattamento badando a bilanciare luci e colori, gli consente di dare libero sfogo alla creatività.

L’approccio con il cibo è tutt’altro che scientifico: le reazioni che si innestano in cucina sono puramente emozionali. Tonino ha nostalgia di Faro Superiore, dov’è cresciuto; dei nonni, che producono tutto in casa, dalla frutta alla verdura, alla carne; ma soprattutto gli mancano i fichi d’India e la granita. Ecco perché in cucina si fa guidare dai ricordi.

La produzione homemade è una parte importantissima della mia vita. Il cibo mi ricorda quando andavo con nonno in campagna… questo è il suo potere evocativo.

RISOTTO ALLA (FOCACCIA) MESSINESE

RISOTTO ALLA MESSINESE
Il risotto gourmet rievoca tutti i sapori della focaccia messinese.

Tonino ha un sogno nel cassetto: studiare l’arte della rosticceria. E cosa poteva inventarsi, se non un risotto che rievoca tutti i sapori della focaccia messinese? Gli ingredienti vengono nobilitati e rivisitati in chiave moderna.

Il pomodoro a pezzi diventa una salsa vellutata. La tuma accompagna la mantecatura del riso donando al piatto cremosità, mentre la sapidità viene accentuata da una polvere di alici sott’olio essiccate e successivamente sbriciolate. La freschezza è garantita dalla scarola riccia condita a crudo con aceto di vino bianco che sgrassa il palato.

Et voilà, la focaccia c’est gourmet! E questo risotto alla messinese è assolutamente da provare, non credete?

Ecco i 3 food blogger siciliani da tenere d’occhio secondo Sneak Peek! Quale ricetta vi ha incuriosito di più?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*